Posizionamento nei motori di ricerca

Se si desidera un modo economico per ottenere il traffico costante e motivato sul Vostro sito web, il posizionamento di un sito web nei motori di ricerca è un ottimo modo per raggiungere questo obiettivo. SEM (Search Engine Marketing) è un modo naturale per ottenere clienti motivati e decidere di acquistare i prodotti o i servizi che la Sua azienda offre. Più del 95% delle persone che fanno shopping online utilizzano i motori di ricerca. Tuttavia, avere una classifica superiore nei motori di ricerca non è sufficiente per portare abbastanza traffico al tuo sito. Avrete anche bisogno di una classifica top in questi risultati. Per capire l’importanza del posizionamento nei risultati, dovresti sapere un po ‘di come funziona queste ricerche.

Il posizionamento nei motori di ricerca viene raggiunto attraverso la pertinenza dei risultati

Il primo passo per determinare il posizionamento di una pagina web è l’indicizzazione del sito dai motori di ricerca. Questi, come Google, scansionano Internet per nuove informazioni, in viaggio dal link al link per indicizzare il testo su ogni nuova pagina. Quando un utente utilizza una parola chiave su un motore di ricerca, le pagine indicizzate vengono quindi scansionate rapidamente per determinare quale di esse dovrebbe essere visualizzata. Google visualizza i risultati, posiziona la pagina per rango e una stima di come le informazioni della pagina pertinenti siano per la persona che ha cercato. Questa stima viene effettuata usando un algoritmo di trasformazione continua per rimuovere pagine irrilevanti o inutili.

Il posizionamento nei motori di ricerca ha un impatto diretto sul trafico

Google e molti altri motori di ricerca mostrano 10 risultati per pagina. Molte persone non cercheranno più di poche pagine prima di abbandonare o raffinare la loro ricerca. Pertanto, il posizionamento nei motori di ricerca è un aspetto vitale delle tattiche di marketing perché è necessario essere presenti nei primi 20 risultati per avere una probabilità realistica di attirare traffico significativo nei motori di ricerca. Maggiore è la posizione del motore di ricerca, più traffico attirerai. Il 60% di tutte le ricerche trova il proprio sito in cerca di tre migliori risultati nella prima pagina. Per ottenere il maggior traffico possibile, il tuo sito deve posizionarsi in questi primi tre elenchi.

I motori di ricerca più grandi

Google

La nozione di motore di ricerca è diventata simile a Google. Negli Stati Uniti, la società statunitense a Mountain View attrae oltre il 67% delle ricerche desktop e circa l’83% delle ricerche sui dispositivi mobili. In Europa, la posizione di Google è ancora più dominante, con una quota di mercato superiore al 90%.

Google

Al momento, Google può aiutarti a trovare non solo siti, ma anche immagini, posizioni, libri e molti altri grazie ai molti filtri che hai inserito. C’è anche Google Scholar, una variante del motore di ricerca che si concentra su materiali scientifici che sono stati rivisti da ricercatori o professori. Google Scholar è perfetto per coloro che vogliono fare un lavoro scientifico e per coloro che cercano materiale per un dibattito.

Bing

Bing è apparso nel 2009, chiamandosi “msn Search” in quel momento. È stato annunciato nel 2009 da Steve Ballmer e utilizza numerosi suggerimenti per aiutare gli utenti durante le ricerche. E Bing offre l’opportunità di cercare video e immagini, ma un capitolo dove non può competere con Google sono le mappe.

bing

Tuttavia, ci sono alcune cose che Bing fa meglio di Google. Mentre cerchi video, lezioni online, prezzi aerei o foto che possono essere utilizzate senza la necessità di una licenza, Bing potrebbe rivelarsi più utile del suo rivale Mountain View.

Yahoo

Yahoo Search è il terzo motore di ricerca più importante negli Stati Uniti. A un certo punto, Yahoo è stata la home page più popolare per gli utenti, ma alcune decisioni meno ispirate hanno portato la società in una situazione meno che nel 2000.

Yahoo-logo

Anche se Yahoo aveva già acquisito i propri motori di ricerca, Yahoo continuava ad utilizzare i servizi di Google fino al 2004 quando Yahoo Search è diventato un servizio indipendente. Marissa Mayer è diventata CEO della società nel 2012, che ha aiutato Yahoo Search a mantenere la sua posizione sul mercato, anche se non produce i propri risultati organici.

Ask.com

Ask.com rimane uno dei più grandi motori di ricerca, nonostante la politica aggressiva di Bing e Google. Anche se basato su un sistema di domande e risposte, Ask.com offre le stesse funzionalità di Google e Yahoo. Nonostante l’elegante e estremamente facile da usare l’interfaccia, i risultati forniti da Ask.com non sono sempre tra i migliori, un fatto accennato da un numero crescente di utenti.

Ask.com

AOL

AOL riesce ad attirare quasi il doppio di traffico come Ask.com, ma i tempi in cui il sito conta veramente sono passati. Nel 2006, AOL è stato coinvolto in uno degli scandali di privacy più strani negli ultimi anni. In particolare, l’azienda ha pubblicato dati privati sulle ricerche degli utenti.

Aol-logo

Ci sono circa 20 milioni di parole chiave introdotte da 650.000 utenti in un periodo di sei mesi. A quanto pare, AOL ha cancellato le informazioni dopo tre giorni, non prima di essere state copiate in altri siti. Alcuni utenti potrebbero essere identificati, come ha fatto il New York Times in quel momento.

DuckDuckGo

DuckDuckGo è un motore di ricerca il più semplice possibile. Non è pieno di pubblicità per vari prodotti e servizi, non individua gli utenti e visualizza tutti i risultati in una sola pagina. Così, tutti gli utenti condividono gli stessi risultati per un termine specifico, DuckDuckGo sottolineando la credibilità delle fonti, non il loro numero.

DuckDuckGo

Inoltre, se hai selezionato l’opzione “Risposte istantanee”, il motore di ricerca mostrerà le risposte a varie domande.